PITTURA

"Ci sono pittori che dipingono il sole come una macchia gialla, ma ce ne sono altri che, grazie alla loro arte e intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole"
(Pablo Picasso)

Non mi definisco "pittore"... Sono ancora di quella generazione che usa le parole per il loro vero significato.

Faccio "altro". Qualcosa che innanzitutto serve a me, una forma di espressività, tangibile, che ti impegna anima e corpo ma che riesce anche a darti quel senso che spesso cerchiamo inutilmente. Esprimo stati d'animo, che spesso si modificano nell'arco della realizzazione di un quadro e a quel punto, nascono i lavori migliori. Ecco, qua sono nel mio centro.

Perché la pittura. Mi ci sono avvicinato con molto rispetto, provenendo da studi prettamente tecnici e avendo realizzato per anni grafica digitale. Ma la potenza di lavorare con le mani, sperimentare, fare e disfare, sovrapporre, incollare, sporcare, graffiare, annusare, godere e dispiacersi... tutto questo ho capito fin dal primo tentativo, che poteva arrivare solo in questo modo.

NE' VINCITORI NE' VINTI

60x60cm tecnica mista su tela - 2019